DSA

Quando parliamo di DSA ci riferiamo a quei disturbi specifici dell’apprendimento che fanno parte dei disturbi del neurosviluppo. La caratteristica principale di questi disturbi è proprio la loro specificità poiché interessano un dominio specifico di una determinata abilità lasciando però intatto il funzionamento intellettivo generale.

Campanelli di allarme della DSA

I principali campanelli di allarme che aiutano ad individuare questa tipologia di disturbi dell’apprendimento sono rappresentati da: difficoltà comunicative linguistiche – tra cui scarsa conoscenza delle parole e dei significati, difficoltà con filastrocche e frasi in rima, scarsa capacità di costruzione della frase, problemi di memoria – difficoltà motorio-prassiche – scarsa capacità di disegno, sia nella rappresentazione che nella riproduzione di figure geometriche, scarsa manualità globale – uditive e visuo-spaziali – difficoltà nel ripetere ed individuare suoni, sillabe e parole simili, scarsa capacità di organizzazione in giochi di manipolazione e labirinti, difficoltà nel ritagliare e nel costruire.

Altre difficoltà molto importanti sono rilevate nella lettura, nella scrittura e nell’uso dei numeri.

Valutazione in 2 fasi

La valutazione di questi bambini, dopo aver fatto un’attenta anamnesi, consta di due fasi:

  • Valutazione cognitiva: viene fatta da uno psicologo che rileva prima l’indice di QI generale e poi gli indici specifici di funzionamento. In particolare, vengono indagate la comprensione verbale, il ragionamento visuo-percettivo, la memoria di lavoro e la velocità di elaborazione. Ciò viene fatto perché la caratteristica del quadro neurobiologico del disturbo dell’apprendimento è una maggiore fragilità nelle componenti più prettamente esecutive nelle sue varie componenti di controllo e flessibilità.
  • Valutazione degli apprendimenti: viene valutata la lettura nella sua correttezza, rapidità e comprensione; la scrittura e la sua correttezza, velocità, fluidità e leggibilità del segno grafico; la matematica nel suo senso del numero, abilità di calcolo e risoluzione dei problemi.

In alcuni casi si rende necessario un approfondimento delle componenti linguistiche, in comprensione e produzione.

Disturbi Specifici dell'Apprendimento

Piano didattico personalizzato per bambini

A seguito della diagnosi viene avviato il percorso di segnalazione o certificazione scolastica a cui seguirà il Piano Didattico Personalizzato nel quale sono indicati gli strumenti compensativi e dispensativi.

Gli strumenti dispensativi servono per dispensare l’alunno dal carico di lavoro in base alle difficoltà emerse in fase di valutazione. La difficoltà e l’impegno viene ricalibrato per renderlo congruo a quello degli altri alunni non Dsa.

Gli strumenti compensativi, invece, sono degli ausili tecnologici che permettono di incrementare l’apprendimento supportando e contenendo le difficoltà dell’alunno e promuovendone l’autonomia. Tra questi troviamo: registratore audio, il correttore ortografico, il riconoscimento vocale, la sintesi vocale, la calcolatrice con sintesi vocale e i programmi per le mappe concettuali.

Trattamento della DSA

È importante segnalare in maniera precoce questi disturbi (come il disturbo ADHD) per evitare o diminuire i vissuti di frustrazione, senso di inadeguatezza, scarsa efficacia percepita e bassa autostima che a loro volta potrebbero portare ad un aumento delle lacune e ad una scarsa partecipazione del bambino.

Per una diagnosi su questi disturbi, contatta il Centro Medico Carugate in Via Bertarini, 22, 20061 Carugate MI. Telefono: 340 322 5040

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.